Coimbra 2017

"Our erasmus experience in Coimbra is much more than "some months of studying in a different country". The city is full of history, art and traditions. Proudly, the local people show the meaning of "being Portuguese" and also "being a citizen of Coimbra". So that students, who come to this small town from all over the world, become part of the city itself, and do not just feel like passing. Music, fragrances, winding streets and friendly people, all this is Coimbra. Place of welcome, place of exchange. Such a city so focused on its traditions, however, does not forget to look to the future as well, and thanks to its important and ultra-centennial University can also talk about innovation, research and technology. So here we are, within walls that can boast over eight hundred years of history, to study "development and design of historical-literary setting video games", collaborating with a team of engineers in the realization of these games, and "Interactive Multimedia Production in Processing ", another useful tool for creating, in code (but this should not scare), multimedia content of the most diverse forms. A global view, therefore, that which Coimbra gives us: a backward journey in history, that is the necessary renewal for a great jump in the future!." (Carola Gatto)

"L'esperienza Erasmus è proprio come tutti la descrivono: travolgente, forte, ricca di emozioni, un momento di crescrita e di confronto con te stessi e gli altri. Coimbra ci ha accolte con colori, dolcezza e cordialità inaspettati. Il centro storico nella baixa è il cuore del giorno, ricco di negozi, locali, chiese e stradine nelle quali perdersi; Praca da Repubblica, nella parte alta della città, è il cuore della notte, dove incontrare colleghi e amici e aspettare l'alba. Per quanto riguarda il contesto accademico, il rapporto che lega studenti e Università è caratterizzato da forti tradizioni che vanno dalla praxe alla tuna, fino alla Queima das fitas (vi invito a scoprire da soli di cosa io stia parlando, poichè non sono per nulla riassumibili nero su bianco). Inoltre, studiare a Coimbra ha reso possibile l'apprendimento di nozioni sia nel campo del Game Design che del Multimedia Production, attraverso un parallelismo stimolante tra la parte teorica e quella pratica, fino alla presentazione finale di un progetto. L'esperienza di scambio è stata così positiva e produttiva che, prima del nostro rientro, si è espresso da entrambi i lati il desiderio di dar vita a dei lavori di tesi in collaborazione tra le due Università. In conclusione, il suggerimento a tutti i futuri studenti è quello di sperimentare la diversità paesaggistica, culturale e accademica del Portogallo." (Emanuela Candido)

WORK IN PROGRESS - The translation will be posted shortly